La Val di Sole, un nome – una garanzia! Paesaggi bucolici fra pascoli verdi e cime dolomitiche, torrenti impetuosi, cascate e sorgenti, boschi incontaminati e fonti termali per vacanze attive e rilassanti allo stesso tempo. Questa valle alpina è caratterizzata da un ampio fondovalle con pascoli e caratteristici paesini di montagna attraversato dalle fresche acque del torrente Noce, da pendii ripidi ricoperti di boschi di conifere che nascondono una vivace fauna alpina e piccoli laghetti montani tutti da scoprire, e salendo ancora si raggiungono le vette del Adamello- Brenta e del Parco dello Stelvio, con cime che superano i 3.000 metri e ghiacciai perenni ad incorniciarla.
La Val di Sole in Trentino è una valle di grande bellezza, apprezzata sia in inverno per le famose piste di Folgarida / Marilleva, che in estate per le numerose attività all'aria aperta adatte sia per  famiglie che per escursionisti esperti.

Val di Sole, Folgarida-Marilleva in inverno

In inverno le piste da sci raggiungono il fondovalle e già a 900 metri si trovano i primi impianti di risalita di Marilleva 900, collegati poi a Folgarida e Madonna di Campiglio. Nella zona di Marilleva 1400 potrete soggiornare direttamente sull piste e uscire con gli sci ai piedi, carichi per un'intera giornata sulla neve. Il comprensorio sciistico di Folgarida-Marilleva con il collegamento a Madonna di Campiglio e Pinzolo offre oltre 150 chilometri di piste e garanzia di neve perfetta da dicembre fino a Pasqua. A pochi chilometri dalla Val di Sole sorgono il ghiacciaio Presena, Passo Tonale e Pontedilegno che sommati formano un altro carosello di 100 chilometri di piste. Restando sempre in zona, nel Parco Nazionale dello Stelvio, la località sciistica e termale di Pejo è l’ideale per lo sci in famiglia, ma anche per lo scialpinismo a stretto contatto con la natura.

Val di Sole, Folgarida-Marilleva in estate

In estate la Val di Sole offre un'ampia scelta di attività all'aria aperta adatte a tutti, dal rafting alla bicicletta, dalla canoa alla mountain bike. Le acque impetuose del torrente Noce, navigabili per ben 30 chilometri, si popolano di gommoni da rafting, canoe e kayak per hydrospeed; questo torrente è stato classificato sia dal National Geographic che dalle guide Lonely Planet fra i dieci migliori fiumi al mondo, unico in Europa, per il rafting, che qui è diventata una delle attività principali e alla portata di tutti. Il rafting a bordo di un gommone, guidato da una guida professionista ed esperta, può essere praticato da grandi e piccini con tanta voglia di divertirsi e provare nuove esperienze solcano le acque ruggenti del torrente.

La lunga pista ciclabile (oltre 50 chilometri) vi permetterà di percorrere tutta la valle immersi nella natura, fra boschi, pascoli, passando per antichi masi e paesini montani. Questo lungo percorso ciclabile, che per gran parte si snoda lungo il Noce, si sviluppa da Mostizzolo fino ad Ossana e poi avanti ancora verso Vermiglio, in direzione Passo del Tonale, oppure verso Peio e le sue fonti termali. La Val di Sole ospita da alcuni anni i Mondiali di mountain bike, che si svolgeranno dal 29 agosto all'11 settembre, per una manifestazione all'insegna dell'adrenalina e del divertimento. Questa zona è infatti un vero paradiso per gli amanti di questo sport, in quanto offre lunghi percorsi segnalati di varie difficoltà, tracciati translap che valicano i confini trentini raggiungendo Bormio in Lombardia o la Val Venosta in Alto Adige, servizi di noleggio e centri di assistenza sia a fondovalle che in quota, servizio di bike bus per raggiungere le partenze dei percorsi, oltre al comodo trenino Trento – Malè che vi permette di raggiungere comodamente la valle. Con le cabinovie potete salire in quota con la vostra mountain bike e divertirvi sui tracciati che disegnano la Val di Sole su trails ben tenuti e segnalati.

Per chi ama passeggiare e camminare con pesanti scarponi ai piedi la Val di Sole è un'ottima scelta. Numerose passeggiate di snodano a fondovalle lungo il Noce, altre poco impegnative vi porteranno a scoprire il laghetti, stiamo parlando di ben 100 specchi d'acqua a varie altitudini, nascosti fra i boschi fitti o nascosti fra le rocce dell'Adamello, come ad esempio il Lago dei Caprioli o Lago Corvo. La zona che copre il Parco dell'Adamello-Brenta e del Parco dello Stelvio è inoltre meta ambita da escursionisti ed alpinisti che amano la fatica e osano arrivare sopra i 3.000 mt dove le nevi sono perenni e si può toccare il cielo con un dito, a pieno contatto con l'incontaminata natura alpina.

La mappa della Val di Sole