Chiudi gli occhi e ascolta il vento. Il vento che soffia sulla sabbia fine, il vento che modella le rocce di questa terra costiera, il vento che increspa il mare blu della Sardegna.

La cittadina di Palau, con il suo porto turistico e il suo entroterra ricco di tracce del passato, sorge sulla costa nord-orientale sarda nella zona della Gallura, in uno dei tratti più scenografici dell'isola, proprio di fronte all'incantevole arcipelago della Maddalena. La costa frastagliata è caratterizzata da grandi scogli e massi modellati dall'azione dei venti e dallo scroscio delle onde e da piccole baie e spiagge ritagliate fra le rocce e gli anfratti. Palau, per la sua posizione riparata, all'interno di una baia naturale, nacque come porto, e l'etimologia stessa del nome proveniente probabilmente da “parago” sta proprio a significare “riparo”. La cittadina ora è ambita meta turistica con un grazioso porticciolo turistico, punto di approdo per i velisti che esplorano le cale della Maddalena, e le vie animate da botteghe e ristoranti.

Andar per spiagge a Palau in Sardegna

Mezze lune di sabbia circondate e protette da grossi massi erosi dal vento, sabbia finissima con granellini bianchissimi levigati dall'azione delle onde, acque cristalline dalle sfumature turchesi e smeraldo. La forte azione della natura e la sua bellezza spiazzante sono evidenti in questi luoghi costieri attorno a Palau. Potrete riposare sulla morbida spiaggia di Nelson o arrampicarvi lungo la costa, colorata dalla macchia mediterranea, salendo fino a Capo d'Orso. Questa particolare scultura naturale, risultato dell'erosione del vento, domina il promontorio ed è facilmente raggiungibile a piedi attraverso un percorso pedonale ben delineato. La sagoma granitica del plantigrado sembra dominare la costa sottostante e lo splendido arcipelago della Maddalena, poco più a largo.

La costa che si snoda a nord e a sud di Palau è un piacevole susseguirsi di cale, baie, promontorie e siti archelogici, una zona ricchissima sia dal punto di vista naturalistico che storico-artistico. Palau sorge in un punto strategico per una vacanza on the road su questo tratto di costa della Gallura: da qui potrete esplorare più di venti spiagge diverse, tutte nell'arco di pochi chilometri. La Galatea, La Sciumara, quella di Palau Vecchio e quella di Nelson sono spiagge di sabbia fine, leggermente digradanti verso il mare, ben protette e facilmente raggiungibili. Salendo verso nord, verso Punta Sardegna, troverete l'incantevole baia di Porto Rafael e la splendida Cala Inglese. Piccolissima e meravigliosa è Cala Martinella, mentre oltrepassato Capo Sardegna si trovano le dolci dune di Cala di Trana, le spiaggette di Porto Cuncato e Talmone, raggiungibili solo a piedi.

A sud di Palau, oltre Capo d'Orso, troverete invece le incantevoli località di Cala Capra, Cala di Lepre e la splendida zona de Le Saline. Anche qui il chiarore della sabbia finissima si scontra con il profondo azzurro del mare, limpidissimo e pulitissimo. Queste zone sono isole di pace e di quiete, sono caratterizzate da arenili più ampi e spaziosi, circondati da una fitta flora mediterranea.

Da Palau verso l'arcipelago della Maddalena

Palau è porto di partenza per le escursioni alla scoperta del paradisiaco arcipelago della Maddalena, una piccola e preziosa costellazione di isolotti granitici e scistosi, composto da 7 isole principali e molti altri minori. Delle isole maggiori solo alcune sono abitate: La Maddalena con il borgo omonimo, l'isola di Caprera con il piccolo borgo di pescatori di Stagnali, e una zona ristretta dell'isola di Santa Maria. La spiaggia più preziosa e particolare dell'arcipelago è quella di Budelli, detta la Spiaggia Rosa, per il suo colore rosato dovuto ai sedimenti di conciglie e gusci di molluschi frantumati. Queste piccole isole, protette dal Parco Naturale, sono paradiso per i velisti, che cercano baie isolate e nascoste dove gettare l'ancora, e per i sub alla ricerca di fondali incontaminati e ricchi di vita.

Fra tombe dei Giganti e chiese campestri a Palau in Sardegna

L'entroterra di Palau, sempre con magici scorci sulla costa e sul mare, offre numerosi siti archeologici molto interessanti che segnalano il passaggio di varie culture e popolazione sul territorio. Risalgono all'epoca del Bronzo le così dette Tombe dei Giganti, imponenti strutture funerarie composte da blocchi e stele monolitiche di pietra, le più famose sono quella di Li Mizzani e di Sajacciu. Molto particolari e suggestive sono le chiese campestri di San Giorgio Martire e di Sant'Antonio. Si tratta di costruzioni semplici immerse nella natura, che si animano grazie alle feste popolari e folkloristiche delle sagre locali.

La mappa di Palau Sardegna

Dove alloggiare nei pressi di Palau in Sardegna

Hotel Borgo Saraceno

Hotel Borgo SaracenoL'hotel Borgo Saraceno è il luogo ideale per chi ama il mare, le spiagge sarde sono da sempre inserite nell'eccellenza mondiale e garantiscono una vacanza indimenticabile. La struttura mette a disposizione una spiaggia privata ed attrezzata a circa 4km di distanza.

>> Scopri le offerte dell'Hotel Borgo Saraceno

 

 

Hotel Micalosu

Questo hotel 3* in stile sardo sorge in fantastica posizione panoramica, immerso nella natura, con vista mozzafiato sull' Arcipelogo della Maddalena, poco distante dalle famose location della Costa Smeralda come Porto Cervo, Palau e Baia Sardinia.

>> Scopri le offerte dell'Hotel Micalosu
 



Hotel Blu Resort Morisco e Baja

https://www.ignas.it/it/hotel-sardegna/arzachena/hotel-blu-resort-morisco-e-bajaIl Blu Resort Morisco & Baia sorge a Cannigione, a circa 30 km da Olbia, nonostante sia un'unica struttura è divisa in due parti da un'area : l'area Morisco è la parte centrale, mentre l'area Baja è il luogo in cui si trovano camere e bar.

>> Scopri le offerte dell'Hotel Blu Resort Morisco e Baja

 

Un video di Palau in Sardegna

Un breve video del litorale che documenta, le formazioni rocciose e le fortificazioni di Palau, e per finire la descrizione di una famosa ricetta gallurese.