In Umbria si estende un placido specchio d'acqua, circondato da dolci colline coltivate ad ulivi e vigneti, colorate da campi di girasoli e di grano e mais, le cui sponde sono disseminate di antichi borghi etruschi che si specchiano in queste acqua lacustri e manieri medievali che ne sovrastano le coste, stiamo parlando del Lago Trasimeno, un luogo da scoprire e da visitare grazie ai nostri preziosi consigli. Il territorio attorno al Lago Trasimeno è ricco di bellezze naturali e di borghi storici da esplorare in un vacanza slow sulle tracce del passato e alla riscoperta di un territorio turistico da rivalutare.

La natura del Lago Trasimeno

Nell'ambiente naturale del Lago Trasimeno vivono indisturbati numerosi specie animali, dal martin pescatore, ai germani reali, numerosi pesci di lago come la carpa e piccoli mammiferi che ne abitano le acque e le sponde. I canneti attorno al lago sono habitat naturale perfetto per la fauna lacustre e passeggiando lungo le rive tranquille del lago potrete osservare questo spettacolo della natura ancora incontaminata. All'orizzonte potrete scorgere il profilo delle tre isolette che punteggiano le acque argentate del lago: l'Isola Maggiore, l'unica abitata, l'Isola Minore e quella di Polvese, la maggiore per estensione.

Nell'oasi naturalistica La Valle nei pressi di San Savino di Magione, sulla sponda sud-orientale del lago, potrete osservare la natura incontaminata e protetta del Parco del Trasimeno con migliaia di uccelli, anfibi e pesci che vivono in questo fitto canneto, dove trovano riparo e possono nidificare e crescere in ambiente protetto e di alta qualità naturale. All'interno dell'oasi è possibile partecipare a laboratori di osservazione e di fotografia della natura, regina indiscussa della zona.

Il Lago Trasimeno è poi incorniciato da colline dolci e campi coltivati con cura e amore dagli agricoltori della zona. Ulivi e vigne, grano, mais e girasoli sono i prodotti principali di questa dal sapore arcaico e dai colori caldi e avvolgenti, ma anche nuovi presidi slow food come la fagiolina del lago, antica coltivazione riportata in uso da un consorzio di attenti agricoltori. In primavera la natura regala nuovi toni e sfumature al lago le cui acque limpide riflettono i nuovi germogli e le canne verdi e le ninfee, in estate le colline invece si tingono d'oro e di giallo intenso regalando splendidi paesaggi da cartolina. In autunno e in inverno spiccano i tronchi nodosi degli ulivi secolari e le loro foglie argentate che ondeggiano nel vento freddo si riflettono nelle acque ferme del Lago Trasimeno.

Scoprite le terre del Trasimeno in ogni stagione a piedi, in mountain-bike o a cavallo, tanti mezzi slow per ammirare un territorio naturale molto ben preservato e curato. Percorsi ciclabili e ippovie si snodano attorno al lago e percorrono le campagne attorno per regalarvi una vacanza all'insegna del relax e della riscoperta della natura.

I borghi affacciati sul Lago Trasimeno

Due piccoli gioielli si specchiano nelle acque del lago, due borghi storici che conservano le tracce del passaggio di Etruschi e Romani, i primi insediamenti della zona. Si tratta di due bei borghi situati in posizione strategica e panoramica con vista sul lago e sulle colline attorno: Castiglione del Lago e Passignano sul Trasimeno.

Castiglione del Lago è il centro più importante affacciato sul lago Trasimeno, sorge su un promontorio di roccia calcarea, ai piedi del quale sono stati ritrovati i resti di numerose tombe etrusche. Castiglione del Lago è inserito nella lista dei borghi più belli d'Italia dove viene definito come “una rocca su un velo d'argento”. In questo antico borgo arroccato sulla roccia e affacciato sulle acque del lago si possono ammirare il castello e le mura medievali del Palazzo Ducale, detto Della Corgna, che ospita uno dei maggiori cicli pittorici del manierismo umbro-toscano ed è collegato da un camminamento esterno e coperto alla Rocca del Leone, un importante esempio di architettura militare umbra. Vale una visita anche la chiesa di Santa Maria Maddalena. A Castiglione del Lago dovete assolutamente assaggiare un piatto a base di pesce di lago, pescato fresco dagli ultimi temerari pescatori della zona.

Sull'altra sponda del lago sorge Passignano sul Trasimeno, posto proprio a cavallo fra l'Umbria e la Toscana, quasi una porta fra le due regioni. Le sue antiche casette di pescatori scendono fino a lambire la acque placide del lago, mentre il centro storico di questo borgo si trova su un'altura con vista panoramica sulla campagna attorno e sul lago. Stradine strette e vicoli suggestivi disseminati di botteghe artigiane e scorci fotogenici si inerpicano sull'altura, in cima a cui svetta la Rocca Medievale, ben conservata e da cui si gode di una suggestiva vista sul lago e sui suoi isolotti. Per le vie del borgo troverete il Museo delle Barche, la chiesa di San Cristoforo e la chiesa della Madonna dell'Oliveto. Il lungolago di Passignano è molto ben attrezzato e è piacevole passeggiarci o fermarsi a prendere il sole. Le sponde del lago Trasimeno offrono numerose spiagge attrezzate balneabili che in estate si popolano di turisti che cercano angoli di pace a contatto con la natura.


La mappa del Lago Trasimeno