Le prime giornate calde, il sole che tramonta tardi, l'aria tiepida anche la sera fanno pensare subito alle vacanze. L'estate si avvicina e si ha voglia di fuggire dalla frenesia delle città, lasciarsi alle spalle il traffico, il rumore, la folla...e quale miglior modo che un fuga in campagna, un ritorno alla terra, al silenzio, alla natura?

Che sia per un soggiorno breve o per una lunga vacanza, l'agriturismo rientra ormai fra le scelte preferite dagli italiani. Il turismo rurale si è sviluppato di recente grazie ad una politica di recupero e ripristino di antiche cascine, poderi abbandonati, tipiche masserie e case contadine dismesse. A questo si aggiunge il maggior rispetto per il territorio, l'attenzione per la natura e i prodotti biologici, e uno spirito eco-friendly e vintage, che ci avvicina alla campagna e ai numerosi agriturismi che si trovano sul territorio italiano.

Che cosa è un agriturismo?

Il concetto di agriturismo nasce e si sviluppa a partire da metà degli anni '80, con la propagazione, da parte delle singole regioni, di leggi di sviluppo locale al fine di valorizzare il patrimonio economico, culturale ed ambientale del territorio, promuovendo lo sviluppo dell'agriturismo e del turismo rurale. Un agriturismo sorge in ambiente naturale, in mezzo al verde e alle campagne; una struttura ricettiva, per essere definita agriturismo, deve essere anche azienda agricola produttrice. L'accoglienza e il lavoro della terra corrono quindi paralleli in un agriturismo. In questo modo l'ospite può vivere in prima persona l'attività rurale, assaggiare i prodotti dell'azienda a chilometro 0 e soggiornare in un ambiente accogliente e familiare, meno vincolante e strutturato di un hotel, più rustico e casereccio come stile e come atmosfera. Ritornando alle origini del concetto di agriturismo, questo è quanto si sosteneva nella legge n.730 del 1985: sostenere lo sviluppo ed il riequilibrio del territorio agricolo, agevolare la permanenza dei produttori nelle zone rurali o meglio utilizzare il patrimonio rurale e dell'edilizia, promuovere la conservazione e la tutela dell'ambiente, dare risalto ai prodotti tipici, conservare le tradizioni e le iniziative culturali del mondo rurale, sviluppare il turismo sociale e giovanile, facilitare i rapporti tra la città e la campagna.

Perchè scegliere l'agriturismo?

Vacanza in agriturismo vuol dire relax, ritmi blandi, accoglienza e disponibilità, cucina sana e genuina, ma anche attività all'aria aperta, scoperta di piccoli borghi e splendidi paesaggi, cultura e storia, tradizione e folklore. Trascorre qualche giorno in agriturismo è rilassante e rigenerante, porta a scoprire nuove tradizioni e una quotidianità diversa, porta a conoscere persone genuine, tradizioni e cucina locale, a conoscere un nuovo territorio vivendoci a stretto contatto. L'agriturismo offre spazi ampi e vivibili, con cortili e giardini, piscine all'aperto, parchi e maneggi. Si soggiorna in stanza accoglienti o in piccoli appartamenti indipendenti, dotati di tutti i comfort dell'hotel ma con un'atmosfera più di casa, più rilassata e meno formale. Chi sceglie l'agriturismo ha voglia di soggiornare in mezzo alla natura, senza le formalità dell'albergo, con meno vincoli e molta più libertà. Sentirsi liberi, a proprio agio e senza obblighi, questo è quello che troverete in agriturismo. La cucina è spesso biologica, genuina e locale, con piatti della tradizione cucinati con i prodotti dell'azienda agricola e del territorio; in agriturismo si osserva il lavoro quotidiano e si apprezzano i frutti del lavoro nei campi o nelle fattorie.

Esistono agriturismi rustici, che rispettano l'idea originale di accoglienza presso un'azienda agricola, ma negli ultimi anni l'idea di agriturismo è stata sviluppata e perfezionata.

Fattorie didattiche

Molti agriturismi hanno seguito percorsi di specializzazione, diventando "fattorie didattiche" dove è possibile vivere e partecipare alla vita della fattoria: dall'allevamento alla riproduzione di animali da cortile, dalla semina al raccolto fino alla trasformazione in prodotti tipici. Questi luoghi sono un vero e proprio per i più piccoli perché possono interagire con gli animali da cortile, adottare un pulcino o un coniglietto, accarezzare gli animali e giocarci.

Dimore di Charme

Altri agriturismi hanno invece scelto la versione “wellness”, creando al proprio interno piscine riscaldate ed eleganti centri benessere ed offrendo trattamenti benessere e massaggi, spesso con prodotti naturali e locali. In questo modo, quelli che una volta erano rustici casolari in pietra semi abbandonati nelle campagne italiane, sono ora dimore di charme a 5 stelle, pronti ad accogliere e a stupire la clientela più esigente.

Cosa fare in agriturismo?

In agriturismo si può scegliere semplicemente di riposarsi approfittando degli spazi verdi e della quieta della campagna, o si può salire in sella ad una bicicletta e pedalare per i dintorni alla scoperta di angoli nascosti e bellezze locali, si può nuotare in piscina o andare a cavallo. Gli agriturismo sorgono in zone molto interessanti dal punto di vista artistico-culturale e possono essere utilizzati come punti di appoggio per esplorare la campagna italiana con splendidi borghi, interessanti castelli e cittadine meno conosciute e frequentate. La vacanza in agriturismo è spesso legata al buon mangiare e buon bere e quindi potete concedervi qualche peccato di gola su strade dei vini e dei sapori, con degustazioni di specialità culinarie e vini locali, magari visitando qualche cantina o mulino del luogo. Negli agriturismi wellness si può optare per una remise-en-forme a contatto con la natura e per una vacanza di totale relax, lasciandosi coccolare con trattamenti e massaggi.