Cosa vedere - vacanze in Valle d’Aosta

I “Giganti delle Alpi” è qui che li troverete, qui dove le vette alpine toccano il cielo, in Valle d’ Aosta. Questa piccola regione montagnosa a statuto speciale al confine con la Francia accoglie infatti i così detti Giganti delle Alpi, ovvero le 4 cime più maestose dell’arco alpino: il Monte Bianco, il Cervino, il Monte Rosa e il Gran Paradiso, 4 vette che superano i 4.000 metri, un vero paradiso per sciatori, alpinisti, escursionisti o semplici amanti dei paesaggi mozzafiato. L’imponenza delle vette vi sorprenderà e vi sentirete circondati e sopraffatti dalla maestosità e della potenza dalla natura, che qui in Valle d’ Aosta regna sovrana.

Il Monte Bianco

Ovvero la montagna più alta d’ Europa con i suoi 4.810, la vetta simbolo dell’arco alpino, la sfida più grande per gli alpinisti da secoli. Il Monte Bianco incornicia la cittadina di Courmayeur, che sta a valle.

Skyway Monte Bianco

Grazie a delle moderne e nuovissime funivie è possibile raggiungere le vette del Monte Bianco, arrivando a toccare il cielo con un dito. Partendo da Pontal d’ Entrèves si raggiunge comodamente e con vista spettacolare Punta Helbronner con tre soste intermedie in stazioni futuristiche ma perfettamente integrate con il paesaggio circonstante, di cui regalano grandi scenari grazie ad ampie vetrate. Le cabine ruotano su se stesse durante la salita per regalare uno spettacolo a 360°. In estate si può addirittura valicare il ghiacciaio grazie alla cabinovia panoramica che raggiunge il versante francese.

Le terme ai piedi del Monte Bianco

Le storiche stazioni termali di Pré-Saint-Didier, recentemente rinnovato e riportato agli antichi fasti, e Saint-Vincent, dove le tradizionali terme sposano un moderno centro benessere, regalano salute e momenti di benessere in una cornice naturale da cartolina. Potrete rilassarvi nelle acque fumanti e godere dello spettacolo della natura e del suo silenzio.

Courmayeur

Questa graziosa cittadina alle falde del Monte Bianco sorge in una conca circondata da pascoli e boschi e sovrastata da cime montuose e ghiacciai perenni. La cittadina mantiene il tradizionale stile montano e un’autentica atmosfera alpina ma ospita negozi di lusso e ristoranti ricercati, un connubio fra tradizione e innovazione, fra storia e sviluppo turistico. Courmayeur è ideale per gli amanti dello sport e delle attività all’aria aperta sia in inverno che in estate. Lo sci alpino e lo sci nordico dominano nei mesi invernali, dando spazio ad escursioni, arrampicata ma anche al golf una volta che le nevi si sciolgono.

Il Monte Cervino

La montagna per antonomasia, quella con la classica forma a piramide e le pareti massicce, questo è il Cervino che svetta fra i boschi e i pascoli verdi occupando la scena e sovrastando il paesaggio a confine fra Italia e Svizzera. Troneggia su una delle aree sciistiche più vaste d’Europa, frequentata ogni anno da migliaia di appassionati, che soggiornano a Breuil- Cervinia in Italia oppure oltralpe a Zermatt in Svizzera.

Breuil- Cervinia e Valtournenche

Queste due località turistiche sono legate strettamente al territorio che le circonda e alle montagne che le sovrastano. Il loro sviluppo è dovuto alla loro posizione strategica sia per gli sport invernali con ampi comprensori sciistici dove la neve è garantita, e una fitta rete di percorsi escursionistici da compiere nella bella stagione. I due centri mantengono il caratteristico stile alpino e l’architettura tipica delle valli alpine e garantiscono l’ accoglienza e la genuinità della gente di montagna. Breuil-Cervinia è assieme a Courmayeur la destinazione sciistica più rinomata e conosciuta della regione.

Il Monte Rosa

La seconda vetta d’ Italia, con i suoi 4.634 metri sul livello del mare, il Monte Rosa è il massiccio più imponente della Valle D’ Aosta e sovrasta le Valli D’Ayas e di Gressoney, storiche località turistiche sia estive che invernali.

A Champoluc troverete il centro benessere Monte Rosa Terme con piscina riscaldata anche esterna, molto apprezzata dagli sciatori, dopo una fredda giornata sulla neve.

Da non perdere il Castello Savoia, residenza alpina di Margherita di Savoia, presso Gressoney-Saint –Jean con spettacolare vista sulle vette circostanti e sul ghiacciaio del Lyskamm. La vallata è punteggiata da caratteristiche abitazioni rurali in stile Walser, la popolazione autoctona.

Aosta

Nel cuore della regione, circondata e protetta dalle sue montagne, sorge Aosta, la città più importante della Valle D’ Aosta. Anche qui non manca il comprensorio sciistico infatti dal fondovalle si raggiunge velocemente Pila e le sue piste. Aosta vi sorprenderà con i suoi tesori artistici, lascito di un lungo passato che parte dagli Antichi Romani, il cui passaggio è testimoniato dalla porta pretoria e dal criptoportico forense, nel sottosuolo della città. Testimonianze medievali sono anche presenti, come ad esempio il Castello di Fénis, alle porte di Aosta, oppure la chiesa collegiata di Sant’ Orso in città.


Cosa mangiare - vacanze in Valle D’Aosta

I sapori e i profumi della Valle D’ Aosta raccontano storie alpine, sono legati ad un territorio impervio e difficile da coltivare, da cui bisogna trattare quanto di buono sa dare. Per questo la cucina valdostana è ricca di formaggi, salumi, erbe aromatiche e di montagna, frutta genuina e verdure locali.

Famosissimi sono i formaggi, prodotti con latte locale delle mucche al pascolo, con varie stagionature, consistenze e lavorazioni, come la Fontina o il Valle d’ Aosta Fromadzo, ottimi se accompagnati da vini locali o gustati con miele prodotto dai nettari alpini. Fra le carni molto utilizzata è la selvaggina con camoscio e capriolo e gli insaccati e i salumi profumati con le erbe di montagna. Zuppe e polente arricchite e saporite non mancano in tavolo per ristorarsi dopo una faticosa giornata sugli sci o una lunga camminata in alta quota, perché si sa che stare all’aria aperta stuzzica l’appetito.