Vacanze in Calabria

La punta del nostro stivale, la Calabria è terra di forti contrasti e che sa regalare grandi emozioni. Con i suoi 800 chilometri di costa è sicuramente una delle mete estive più amate dagli italiani e da turisti stranieri, offre spiagge per tutti i gusti ed un mare limpidissimo e pulito. L’entroterra, selvaggio e con paesaggi aspri e arsi dal sole, custodisce tesori architettonici e artistici.

Cosa visitare durante le tue vacanze in Calabria

La costa

Lungo gli 800 chilometri di costa calabra, lambita dal Mar Tirreno a ovest e dal Mar Ionio ad est, si alternano scogliere rocciose a picco su baie blu ad insenature di sabbia finissima e chiara. In Calabria di trovano alcune delle località balneari e spiagge più belle d’Italia, come ad esempio Tropea o Capo Vaticano, Scalea, Praia a Mare, Pizzo Calabro, Diamante o Amantea.

Tropea

Tropea, la “perla del Tirreno” con la sua splendida spiaggia ed il castello affacciato sul mare, è un luogo da cartolina, città di mare e meta turistica conosciuta in tutto il mondo. La spiaggia di sabbia sottilissima e bianca è bagnata da un mare con acque trasparenti e pulitissime, ricche di vita. Sulla cresta della collina sorge il centro storico di Tropea con le casette ed i palazzi costruiti con rocce bianche che ben si integrano con i colori della spiaggia e della scogliera, viuzze strette ed affascinanti, ricche di storia e di tradizioni. In mezzo al piccolo golfo si trova uno sperone di roccia collegato alla terraferma da un lembo di sabbia, su questo belvedere naturale è stato costruito il Castello di Tropea, le cui origini sono però sconosciute, abitato ed abbellito dai normanni e dagli aragonesi. Una piacevole passeggiata fra il boschetto permette di salire al castello dalla spiaggia sottostante.

Capo Vaticano

Il promontorio di Capo Vaticano forma uno spartiacque naturale fra le acque del Golfo di Gioia e quello di Sant’Eufemia, uno sperone roccioso in mezzo alle acque blu profondo del mar Tirreno. Centro balneare principale della zona è sicuramente Ricadi. L’area di Capo Vaticano vanta splendide spiagge bianchissime incastonate in uno scenario selvaggio e naturale unico. Il mar Tirreno in questo tratto di costa la fa da padrone con i suoi colori forti e vivaci, dall’azzurro al turchese, dal celeste al blu scuro. Le acque si tingono di tinte forti e contrastanti con il biancore della costa e della sabbia finissima. Spaziando con la vista fino all’orizzonte, nei giorni limpidi si possono scorgere le silhouette delle isole Eolie al largo della costa.

Scalea

Altra località balneare molto conosciuta ed apprezzata sulla costa tirrenica denominata la Riviera dei Cedri è Scalea. Queste cittadina posta su una collinetta vanta origini antichissime e si presenta oggi come un borgo medioevale pedonale costruito a gradoni digradanti verso il mare, da qui probabilmente anche l’etimologia del nome della città.

Le spiagge ampie e sabbiose di Scalea, affacciate sul mare pulitissimo, con fondali bassi e molto attrezzate con lidi, infrastrutture sportive e ristoranti lungomare attirano turisti italiani e internazionali da moltissimi anni.

L’entroterra

Parco Naturale della Sila

Quest’area naturale ancora selvaggia e ricca di fauna e flora locale si estende fra le province di Cosenza, Catanzaro e Crotone. Si tratta di una zona boschiva protetta, molto verde e con una flora molto particolare ed autoctona ed alberi secolari denominati “patriarchi vegetali” della Sila. Questa zona montagnosa è molto affascinante e interessante per chi cerca la quiete assoluta e la bellezza originaria della natura incontaminata.

Aspromonte

L’etimologia del nome dà già un’idea del paesaggio tipico di questi luoghi: entroterra roccioso e terre aspre e selvagge. L' Aspromonte si presenta come un grosso massiccio di roccia stretto fra due mari, il tirreno e lo Jonio. La cima più alta sfiora i 2.000 metri ed è il Montalto, da qui si gode di una splendida vista sullo Stretto di Messina e sulle isole Eolie. Un fenomeno molto caratteristico della zona sono le “fiumare”, ovvero corsi d’acqua senza sorgente che, a causa della considerevole pendenza e della brevità del percorso, assumono carattere torrentizio con una grande capacità di erosione.

Il Pollino

Il Parco Nazionale del Pollino, fra la Calabria e la Basilicata, sottoposto a speciale tutela, comprende il Massicio del Pollino e dell'Orsomarso. E' un parco che offre ampia scelta di attività sportive all'aria aperta dalle passeggiate in quota fino all'arrampicata. E' un parco da vivere e da scoprire. All'interno del parco si trovano le vette più alte del Mezzogiorno d'Italia, che in inverno si ricoprono di neve. Dalle cime si possono intravedere ad occhio nudo le coste tirreniche di Maratea, di Praia a Mare, di Belvedere Marittimo, ad ovest, e, ad est, il litorale ionico da Sibari a Metaponto.

Le città

Reggio Calabria

Reggio Calabria, situata sulla punta estrema dello stivale affacciata sullo Stretto di Messina, è una delle città più antiche e popolose della regione. Molto frequentato è il lungomare, punto nevralgico della città, sempre affollato e animato da numerose attività di intrattenimento, su cui si affacciano negozi e boutique, ristoranti e cafè. Nel Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria sono custoditi gli spettacolari Bronzi di Riace.

La Cattolica di Stilo

Un piccolo gioiello bizantino alle pendici del monte Consolino nella zona di Stilo, questo è La Cattolica: una piccola chiesa bizantina risalente al X secolo a pianta centrale di forma quadrata di caratteristico colore rosso, dovuto ai mattoni in argilla con cui è stata costruita, e sovrastata da 5 cupole di forma cilindrica.

Cosa mangiare durante le tue vacanze in Calabria

Sapori forti e gusti decisi, questo troverete in Calabria. Ecco alcuni prodotti tipici e imperdibili durante un viaggio in Calabria: il famoso peperoncino, la n'duja, la cipolla rossa di Tropea. Questi sono solo alcuni dei prodotti tipici di questa terra mediterranea. Il pesce non può ovviamente mancare nella cucina di una regione bagnata dal mare ed un prodotto povero molto utilizzato è la “sardella” ovvero le sarde sott'olio e sotto sale. Le verdure mediterranee come il peperone e le melanzane dominano nelle preparazioni di sugi e secondi piatti. Tante sono inoltre le varietà di pasta fresca come gli gnocchi, gli strozzapreti e i strangugghi.