Parlando di Dolomiti si possono intendere vari gruppi montuosi, dal Trentino al Veneto fino al Friuli, accomunati dalla stessa geomorfologia. Le Dolomiti, dichiarate Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, sono ben 9 gruppi montuosi presenti in varie regioni dell'Italia settentrionale lungo l'arco alpino.

Le Dolomiti di Brenta sono uno di questi massicci rocciosi, il più a ovest e sorge nel cuore del Trentino-Alto Adige, nella provincia di Trento. Si elevano fra le bellissime Valli di Non, di Sole, Giudicarie e Rendena regalando paesaggi da cartolina. Si tratta di un imponente massiccio roccioso di pietra dolomia, dal caratteristico coloro chiaro che si tinge di rosa al tramonto e dai profili frastagliati con guglie e campanili che si stagliano contro il cielo e le nuvole. Il gruppo montuoso copre una vasta feta del territorio del Trentino occidentale, è lungo 42 chilometri e largo 12, un susseguirsi di gole rocciose, vette e crestine innevate, altipiani dai colori chiari e vallate verdeggianti.

In estate queste montagne diventano un paradiso per escursionisti e rocciatori che possono addentrarsi nel cuore di queste gole, arrampicare sulla nuda roccia e scalare pareti calcaree fino a raggiungere le cime più imponenti e panoramiche della zona. Dalla Cima Tosa, la vetta più alta del gruppo con i suoi 3.173 metri), nelle giornate serene d'estate si può scorgere perfino il lago di Garda. Il Campanil Basso, formazione rocciosa isolata, è meta molto ambita per free climbers e rocciatori che vogliono sfidare la forza di gravità e le vertigini!

Ma non solo escursionisti esperti e veri montanari possono godere delle bellezze delle Dolomiti di Brenta: i percorsi offerti sono vari, stiamo parlando di più di 500 chilometri di sentieri tracciati e attrezzati! E sono veramente per tutti i gusti, di diverse difficoltà e lunghezza, dipendente dalla voglia di camminare e sudare che uno ha. Certo è che in montagna la fatica, appaga sempre. I paesaggi e i panorami che regalano queste guglie rocciose e queste vallate erose dal tempo rimangono impressi negli occhi e regalano vera serenità.

Ma il lungo camminare e andar per monti mette anche un certo appetito ed è sempre bello sedersi davanti ad un bel piatto di canederli fumanti con una birra fresca. Numerosi sono i rifugi che troverete sui vostri passi, posti in posizione panoramica, pronti ad accogliervi al termine di una lunga passeggiata o a ripararvi durante un intenso temporale estivo. I rifugi offrono menu tradizionali e una cucina genuina, locale e sempre curata.

Le vie d'accesso per le dolomiti di Brenta

Moltissime sono le vie d'accesso a questo ampio gruppo montuoso: si può scegliere di soggiornare nella verde Valle di Non con i suoi meleti, percorsi ciclabili e lo scenografico Lago di Tovel, o alloggiare in riva al Lago di Molveno, grande specchio d'acqua in cui si riflettono le cime del Brenta, oppure preferire l'esclusiva Madonna di Campiglio incorniciata da una corona di montagne e con numerosissimi sentieri escursionistici. Altre mete turistiche ai piedi delle Dolomiti sono Pinzolo, a pochi chilometri da Madonna di Campiglio, e la Val di Sole, solcata dal torrente Noce, su cui si pratica il rafting. Numerose sono le località turistiche che si sono sviluppate nelle varie vallate grazie al richiamo di queste splendide montagne e che sono ora ambiti luoghi di villeggiatura ai piedi di queste splendide vette.